Tampon Tax: la rivoluzione parte dai Comuni

Tappa a Pomigliano d'Arco per il Tampon Tax Tour dell'associazione Tocca a Noi

Ancora oggi, anno domini 2021, le donne italiane continuano ad avere meno possibilità lavorative degli uomini. Quando invece lavorano, continuano a guadagnare in media il 30% in meno.
Queste sono solo due nella lunga lista di discriminazioni al femminile. La più evidente, tuttavia, è la cosiddetta Tampon Tax, ovvero l’iva sugli assorbenti per il ciclo mestruale. Risultato di una vera e propria “politica della vergogna”, il ciclo mestruale è ancora un tabù. Molte donne, di tutte le età, se ne vergognano ed è forse questo il principale motivo per cui non si parla tanto della lotta alla tampon tax.

La rivoluzione parte dai Comuni

L’attuale tassazione sugli assorbenti è pari al 22%, l’iva prevista per prodotti e beni di lusso. Questo è un paradosso: come può una condizione naturale come il ciclo mestruale essere un lusso?
Ed è al grido di “Il Ciclo non è un lusso” che l’associazione Onde Rosa (firma la petizione!) ha dato avvio, dopo vari paesi in Europa, alla guerra alla tampon tax. L’obiettivo è quello di scontare l’iva sugli assorbenti dal 22 al 4%.

In attesa di una decisione nazionale, che tarda ad arrivare, sono i Comuni italiani a muovere i primi passi in questa direzione. Le proposte sono tantissime: totale rimozione dell’iva sui prodotti, o vendita scontata dell’iva nelle farmacie comunali. O ancora la definizione di alcuni giorni al mese in cui è possibile acquistare assorbenti al prezzo di costo.
È così che la lista di Comuni continua, giorno dopo giorno, ad allungarsi.

Tampon Tax Tour a Pomigliano d'Arco

Tocca a Noi e il Tampon Tax Tour

Ed è in quei Comuni che l’associazione Tocca a Noi ha fatto e sta facendo tappa con il Tampon Tax Tour. Si tratta di un tour nazionale di promozione sociale, che porta avanti la battaglia per un nuovo ciclo, accompagnato dalla richiesta di un welfare equo e progressista, che non faccia discriminazioni generazionali ed economiche.

È molto di più: lotta per i diritti civili, tutela ambientale, riciclo e info-point sui prodotti eco/bio, promozione dell’inclusione. Ed è lotta al fenomeno del period poverty, ovvero l’impossibilità a garantirsi un’igiene adeguata nei giorni del ciclo. Perché è di questo che parliamo: cosa si può fare con i soldi che si spendono in iva sugli assorbenti.

Ogni anno, per tredici cicli annuali, ogni donna spende in media 104 euro. Circa 23 di questi rappresentano l’iva. Questo discorso si applica a tanti altri prodotti classificati al femminile, come ad esempio molte marche di rasoi per l’epilazione. Questo fa pensare molto: i corrispettivi rasoi da barba maschili sono, invece, tassati al 4%.

Pomigliano d’Arco: Il Ciclo non è un Lusso e Assorbente Sospeso

Dalla fine di aprile scorso, anche a Pomigliano d’Arco stiamo cercando di scontare l’iva sugli assorbenti, ma anche sui pannolini e i pannoloni. Una petizione popolare locale ha permesso di raccogliere, in undici ore, più di mille sottoscrizioni. È stata la spinta a presentare all’Amministrazione due progetti.

Il Ciclo non è Lusso prevede lo sconto dell’iva sui prodotti dal 22 al 4%, presso le tre farmacie comunali. L’Assorbente Sospeso, invece, prevede la distribuzione di assorbenti gratuiti all’interno delle scuole secondarie (primo e secondo grado) del territorio.

Questo impegno locale si è trasformato presto in un impegno regionale e abbiamo dato vita ad una rete campana di Comuni Tampon Tax Free. Hanno aderito alla rete realtà politiche, sociali, associative e culturali campane ed è con tutte queste che, il 21 agosto scorso, abbiamo ospitato a Pomigliano la sedicesima tappa del Tampon Tax Tour.

L’impegno comune è quello di scontare l’iva sugli assorbenti in tutti i Comuni che rappresentiamo (e in tutti quelli che vorranno unirsi in questa battaglia di equità sociale). Poi, presenteremo un progetto in Regione.

Lo facciamo perché crediamo nell’equità.
Lo facciamo perché è necessario.
Lo facciamo perché nessuno deve essere lasciato indietro.
Lo facciamo perché è una cosa giusta.


Resta aggiornato sul nostro canale facebook e sul nostro canale instagram